Per celebrare i 500 anni dalla morte di Raffaello abbiamo raccolto alcune risorse che speriamo possano essere interessanti, sia che vi stiate avvicinando per la prima volta a questo grande artista, sia che già lo conosciate bene: speriamo sempre di farvi scoprire qualcosa di nuovo!

 

Per introdurci al personaggio, un’ottima risorsa è quella del grade "Dizionario Biografico degli Italiani" di Treccani: se cerchiamo Raffaello troveremo una voce ampia e riccamente documentata sulla vita e le opere dell’urbinate; ma non possiamo certo prescindere dalla biografia scritta dal Vasari ne Le vite de' più eccellenti pittori, scultori e architettori che è stata utilizzata moltissimo per ricostruire una parte considerevole delle vicende della vita di Raffaello (e qui potete leggere l’edizione del 1568, digitalizzata dalla Bayerische Staatsbibliothek, la Biblioteca di Stato della Baviera).

 

La Casa natale di Raffaello, a Urbino, conservata nel tempo da vari proprietari che hanno creduto bene di mantener viva la memoria di chi nascendoci l’ha resa famosa, offre un tour virtuale degli spazi, e la possibilità di visitarla anche da remoto.

 

Le opere di Raffaello sono celebri in tutto il modo, pertanto non desterà stupore sapere che oltre ai principali musei italiani come le Gallerie degli Uffizi, che ospitano alcune tra le opere più celebri, e i grandi aggregatori del patrimonio culturale italiano come

 possiamo trovare anche numerose opere in portali non nazionali: 

LiberLiber mette a disposizione un breve ebook che contiene  tutti gli scritti di Raffaello Sanzio in cui sono riportate le lettere e alcuni sonetti. Ci sembra interessante segnalarvi che, per quanto riguarda la lettera indirizzata a papa Leone X, che si tratta più di una lettera di dedica che non di una vera e propria corrispondenza, potete trovare un approfondimento in questo video pubblicato dalle Scuderie del Quirinale, che hanno deciso integrare la mostra celebrativa dei 500 anni dalla morte con una serie di video consultabili in questa playlist.

 

Ci sono anche altre risorse particolarmente interessanti per approfondire altri aspetti:

  • Per esempio, nell’archivio dell’Istituto Luce, potete trovare numerosi video che trattano di opere di Raffaello, documentari o servizi televisivi che coprono tutto l’arco del Novecento;
  • Particolarmente interessante il progetto Italian Renaissance Document Site, che rende disponibili tutti i documenti pubblicati relativi ad artisti del rinascimento italiano, in cui si possono trovare, divisi per anno tutti i documenti relativi a Raffaello: uno strumento sicuramente molto interessante per studiosi e curiosi!
 

 

In conclusione vi lasciamo con tre suggerimenti molto belli e divertenti da esplorare:

  • la pagina interattiva: Raffaello Sanzio (1483-1520) di RaiCultura, su cui potete trovare un percorso ben realizzato che ripercorre la vita e le opere principali di Raffaello;
  • Il tour virtuale delle Stanze di Raffaello, messo a disposizione dai Musei Vaticani;
  • la mostra virtuale di Google Art dedicata a Raffaello.
 


Vi ricordiamo che cercando sui social network l’hashtag #raffaellooltrelamostra, potete trovare tutti i contenuti pubblicati di contorno agli eventi principali, soprattutto in ragione dell’emergenza sanitaria.