Si inizia con Fabio Genovesi e il suo Cadrò sognando di volare edito da Mondadori nel 2020, che racconta le esperienze di vita di un giovane di 24 anni che stancamente porta avanti gli studi universitari finché incontra un anziano ruvido ex missionario con cui condivide la passione per il ciclismo. Seguirà poi un classico contemporaneo, Sostiene Pereira di Antonio Tabucchi, con la sua scrittura precisa che narra il testimone di un momento tragico della storia europea poco prima dell’inizio della Seconda Guerra Mondiale. Il terzo appuntamento sarà con Mariapia Veladiano e il suo ultimo libro Adesso che sei qui, uscito prprio in questi giorni per Guanda e che narra di una malattia che si è manifestata a poco a poco finché è diventata palese per tutti, anche per chi questa malattia la vive in prima persona. Il quarto appuntamento sarà con un altro autore vicentino, Pino Sbalchiero e il suo C’era una volta un’isola – Storie della pellagra ed altri racconti, un luogo della memoria che ci riporta nella parte più autentica e profonda della nostra storia in cui la vita dei paesi di provincia e dei suoi protagonisti. Sarà quindi la volta di una storia femminile da leggere tutta d’un fiato, in occasione dell’8 marzo Festa della Donna: un’altra novità e un’altra isola, L’isola di altrove di Karen Köhler, un luogo isolato dal mondo e dominato da sempre dalla leggi maschili che impongono alle donne ignoranza, solitudine, sottomissione e dove vive una ragazza che non ha nemmeno un nome. Il sesto appuntamento è con Stefano Mancuso e il suo libro L’incredibile viaggio delle piante, che ci racconta di come effettivamente siano molto sottovalutate le piante rispetto agli animali e ci farà conoscere viaggi davvero incredibili e sconosciuti, interessanti per tutti, bambini e adulti, alla riscoperta del mondo vegetale. Infine incontreremo il libro secondo classificato al premio Campiello 2020 Sommersione di Sandro Frizziero, autore veneto tra i più capaci, che ci porterà nuovamente in un’isola, stavolta nella laguna veneta, tra questi lembi di terra e sabbia che affiorano a pelo d’acqua, alla scoperta di un prezioso tesoro: l’umanità, con tutte le sue contraddizioni e con tutta la sua realtà.

Ad introdurci a questi libri saranno alcuni tra le attrici e gli attori di Dedalofurioso: Valentina Brusaferro, Stefania Carlesso, Andrea Dellai, Tommaso Franchin, Igi Meggiorin, Martina Pittarello e Beatrice Niero. Le riprese sono a cura di Gabriele Grotto.

I video saranno pubblicati dal 1 febbraio al 15 marzo ogni lunedì alle 17,30 sui canali social delle biblioteche e della Rete delle Biblioteche Vicentine (RBV) e resteranno a disposizione di tutti gli utenti. Un altro modo per invitare alla lettura, nella consapevolezza che, come dice il proverbio arabo, il libro è un giardino che puoi custodire in tasca e che chi legge si rende libero dopo ogni pagina.