La Rete delle Biblioteche Vicentine in questo momento così drammatico che vede, ancora una volta, l’orrore di una guerra consumarsi all’interno dei confini del nostro Continente, vuole concretamente esprimere la propria vicinanza e solidarietà al Popolo dell’Ucraina e ai tanti cittadini di quella Nazione che già vivono e lavorano nella nostra Provincia o che, costretti a fuggire dalla propria terra, vi stanno arrivando.

Nel corso dello scorso anno 2021 la nostra Rete ha aderito a al Coordinamento degli Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani dando avvio al Progetto “Biblioteche Presìdi di Pace”. Un progetto finalizzato a ribadire e promuovere il fondamentale valore delle Biblioteche Pubbliche quali “luoghi di Pace” e di promozione dei più autentici valori umani, aperti a tutti senza distinzione alcuna.

In questa prospettiva e con questi intenti, la Rete delle Biblioteche Vicentine ha avviato alcune iniziative volte da una parte ad esprimere la propria solidarietà alla popolazioni coinvolte e, dall’altro, intese a fornire tutto il supporto possibile – nell’ambito delle proprie specifiche competenze e possibilità – alla popolazione dell’Ucraina e in particolare ai molti rifugiati di quel Paese.

- Giovedì 3 marzo ore 17: “Il nostro silenzio per dire NO alla guerra”. Un minuto di silenzio per far risuonare il grido e l’appello di tutti coloro ai quali la guerra porta, porterà o rischia di portare via tutto: libertà, dignità, casa, vita.

- Da giovedì 10 marzo in poi, tutti i giovedì alle 17. “Le nostre voci per dire NO alla guerra”: brevi letture di testi letterari e testimonianze per esprimere con la forza delle parole le fondamentali ragioni della Pace, della Solidarietà, dell’Umanità e dell’Accoglienza.

Trovi le iniziative delle singole biblioteche qui.

Nella speranza che possa essere di auspicio in vista di una rapida soluzione del conflitto in corso in Ucraina – e di tutti gli altri conflitti che funestano oggi il nostro Mondo - riportiamo una frase della celebre astrofisica italiana Margherita Hack:

Cerchiamo di vivere in pace, qualunque sia la nostra origine, la nostra fede, il colore della nostra pelle, la nostra lingua e le nostre tradizioni. Impariamo a tollerare e ad apprezzare le differenze. Rigettiamo con forza ogni forma di violenza, di sopraffazione, la peggiore delle quali è la guerra.

Leggere la guerra, seminare la pace. Consigli di lettura per aiutare gli adulti ad affrontare il tema della guerra con i bambini

Ai bambini e alle bambine va detto chiaramente che c’è una guerra in un paese che si chiama Ucraina ed è per questo che i telegiornali ne parlano e ci giungono notizie di persone che soffrono, di bambini e bambine che hanno paura.

Va detto che la guerra è una bruttissima cosa, che non dovrebbe mai capitare ma che purtroppo accade perché non sempre i grandi si impegnano per fare le cose nei modi che sarebbero giusti e per il bene di tutti.

È difficile spiegare, anche per noi adulti, le cause che conducono a bombardare una città. Spesso più cause insieme, che comunque non sono in alcun modo sufficienti a giustificare l’uso della violenza contro i propri simili.

Inoltre dobbiamo assolutamente evitare di paragonare la guerra a una lite tra fratelli o sorelle, oppure a un diverbio tra bambini o bambine.

Ecco una serie di consigli di lettura suddivisi per ciclo scolastico che sono utili allo scopo. “Leggere la guerra, seminare la pace” è il titolo di un articolo comparso su Liber nel 2014 che ci è sembrato molto significativo.

Benvenuti bambini - Вітаємо дітей

Cartoni animati in lingua ucraina - мультфільми українською мовою ucraino:

E book in lingua ucraina: Електронна книга українською мовою:

Attività prescolari:

Per capire

https://www.ispionline.it/it

https://www.ispionline.it/it/pubblicazione/speciale-russia-ucraina-10-mappe-capire-il-conflitto-33483

Trovati 71 documenti.

NRDC-ITA transformation
0 0 0
Libri Moderni

NRDC-ITA transformation : Nato rapid deployable corps-Italy

Crociere fluviali
0 0 0
Libri Moderni

Aiosa, Alberto

Crociere fluviali : crociera in Ucraina e crociera sul Danubio / Alberto Aiosa

Sandrigo (VI : Tgbook, 2016)

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Cina Russia Germania unite da Obama
0 0 0
Libri Moderni

Cina Russia Germania unite da Obama : vie della seta cinesi, gas russo a Pechino, spie USA a Berlino, guerra in Ucraina, L'Eurasia sta finendo fuori controllo

[Roma] : Gruppo editoriale L'Espresso, 2014

Fa parte di: Limes : rivista italiana di geopolitica

La strada per il Don
0 0 0
Libri Moderni

Venti, Paolo

La strada per il Don : viaggio sulle strade degli alpini dispersi nella campagna di Russia / Paolo Venti

Portogruaro (VE) : Ediciclio, 2014

Altri viaggi ; 13

Abstract: Con la bicicletta si possono ripercorrere tracce, risalire indietro nel tempo e scavare dentro la propria storia. Questo viaggio ha un punto di partenza lontano: un fascio di lettere che due fratelli, Renato e Riego Milan, artiglieri del 3° Reggimento Alpini, nell'inverno del 1942-43 spedirono dal fronte russo alla loro famiglia. Due alpini che, come molti, dalla campagna di Russia non tornarono più. Queste lettere sono rimaste a lungo chiuse in un cassetto, fino a quando, settant'anni dopo, un lontano nipote ha inforcato la bicicletta e ha deciso di andare a ripercorrere la strada per il Don. Ne è nato un viaggio in solitaria attraverso Serbia, Romania, Ucraina, Russia, per lo più in bici ma, nei tratti più monotoni, anche in treno, in pullman, in autostop per un totale di oltre 4000 chilometri. È stata una lunga traversata, prima lungo il Danubio, poi sulla costa del Mar Nero, fra campi che si perdono nell'orizzonte, grandi città come Bucarest e Kiev, o piccoli villaggi della povera campagna ucraina e russa. Fino al Don, idealmente la meta del viaggio e della memoria. Prendendosi tutto il tempo per incontrare, ricordare, pensare.

Russia
0 0 0
Libri Moderni

Sugliano, Claudia

Russia : Ucraina, Bielorussia, Moldavia / a cura di Claudia Sugliano

Roma : Columbia Turismo, 2016

Russia
0 0 0
Libri Moderni

Russia : Bielorussia, Ucraina, Moldavia / a cura di Claudia Sugliano

21. ed

[Roma] : Columbia turismo, 2012

Sui sentieri dell'Est
0 0 0
Libri Moderni

Cappozzo, Renzo - Cappozzo, Renzo

Sui sentieri dell'Est / Renzo Cappozzo

Fara Vicentino : Grafiche Leoni, 2019

Abstract: In quest'opera lo scrittore altovicentino racconta il suo approccio con i paesi dell’est europeo. Riportiamo qui la sua introduzione Eravamo nel 1974 e avevo ventitré anni quando partii da Lugo di Vicenza per la Polonia con gli amici Giuseppe e Carlo. Una ditta di Bergamo ci aveva assunto per montare delle strutture metalliche in un piccolo paese a est di Varsavia. Eravamo giovani e l’idea di staccarci dalla normalità per confrontarci con una realtà diversa, ci spronò a espatriare. In quel periodo correva voce che bastasse un paio di calze, o di jeans, per conquistare le ragazze dell’est, ma alla nostra età eravamo convinti di poter arrivare alla meta senza l’ausilio di questi incentivi. Dopo la Polonia ci fu la Bulgaria, cui seguirono alcuni mesi in Germania Federale nei pressi della Foresta Nera. Poi ripresi la via dell’est con la Bielorussia, l’Ucraina e infine Pietroburgo, che in quel periodo si chiamava Leningrado. In questo volume ho raccolto storie di donne e di uomini che ho incontrato nel mio cammino. Ho raccontato fatti tragici e comici cui ho assistito, e in molti casi sono stato protagonista. Vicende di miseria e di paura da parte della gente soggiogata da un regime spietato, che sembrava non finire mai.

Sconfinate
0 0 0
Libri Moderni

Sconfinate : terre di confine e storie di frontiera / a cura di Emanuele Giordana ; con una prefazione di Sandro Mezzadra e un'analisi di Rosella Idéo ; i contributi in volume sono di Paolo Affatato ... [et al.]

Torino : Rosenberg & Sellier, 2018

Orizzonti geopolitici

Abstract: Che cosa unisce il Sahara all'Ucraina, Haiti e il Congo, il Pakistan e il Myanmar? La storia di comunità divise da linee tracciate sulla carta, confini che cambiano provocando deportazioni di intere popolazioni, monarchi che non vogliono abbandonare il loro scranno, frontiere illegali che creano ghetti, lasciti coloniali che provocano guerre... In questo volume - scritto a più mani e curato da Emanuele Giordana senza intenti di esaustività ma rappresentativo delle differenti tipologie di frontiere contese - si racconta la geopolitica dei confini analizzando alcuni casi emblematici, per concludere con un inquadramento storico e letterario sul concetto di confine, un'analisi sociologica sulla sua mediatizzazione come nel caso delle tragedie del Mediterraneo e uno sguardo a una situazione di portata globale più emblematica tra quelle attuali che si va consumando attorno al 38º parallelo.

Nelle trincee di Stalingrado
0 0 0
Libri Moderni

Nekrasov, Victor Platonovic

Nelle trincee di Stalingrado / Viktor Nekrasov

[S.l.] : Elliot, 2015

Manubri

Abstract: II 2 febbraio 1943, con la resa della Sesta armata del maresciallo Friedrich Paulus, termina la battaglia di Stalingrado. uno dei momenti più significativi della seconda guerra mondiale. Viktor Nekrasov combatté in prima persona nelle trincee e pochi anni dopo pubblicò questo romanzo. Narrato dal luogotenente Kerzencev, il racconto ripercorre quei momenti drammatici, dall'annuncio dell'arrivo dei tedeschi ai combattimenti durissimi, fino alla resistenza eroica di un intero popolo che cambierà le sorti dell'Europa. Con una narrazione sincera e priva di enfasi celebrativa, gli umili protagonisti di questo libro pongono un quesito valido ancora oggi: qual è il vero eroismo, quello di chi si cela dietro le frasi altisonanti ma nel momento del bisogno tradisce la sua mancanza di umanità o quello di chi non sa usare le belle parole ma è capace di sacrificare la propria vita per il bene comune?

Guerra a casa
0 0 0
Libri Moderni

Rizzi, Damiano

Guerra a casa / Damiano Rizzi ; [con un intervento di Serena Dandini]

Milano : Altra economia, 2014

Abstract: Il 9 luglio 2013 una telefonata sveglia Damiano nel cuore della notte, mentre dorme in una città che non è la sua. A casa, è successo qualcosa di terribile. È arrivata la guerra. Il racconto è così teso che il suo filo si spezza. Damiano ne riprende il bandolo dal principio, dalla sua vita prima di quella telefonata. Racconta le guerre lontane di cui è stato testimone come presidente di una Ong in Bosnia, Kosovo, Costa d'Avorio, Sierra Leone, Repubblica Democratica del Congo, Repubblica Centrafricana, Centro America, Ucraina, conflitti tutti differenti per i loro moventi aberranti - potere, diamanti, denaro - ma simili nei meccanismi e soprattutto nelle conseguenze: la morte di persone innocenti. In Italia si pensa che la guerra sia una cosa normale. Come è normale che ci siano ricchi e poveri. O che in Italia ogni tre giorni una donna sia uccisa da un uomo, spesso il marito, il compagno, l'amante. Ormai è normale. Damiano riprende il racconto dove era stato interrotto per dirci con parole forti che questa normalità si chiama morte. Per chiedere di ribellarci, adesso. Perché l'indifferenza uccide. Una storia purtroppo vera. Un racconto sussurrato a Tiziana, sorella di Damiano, protagonista silenziosa - e viva - di questo libro.

Uno scrittore in guerra
0 0 0
Libri Moderni

Grossman, Vasilij Semenovic

Uno scrittore in guerra : 1941-1945 / Vasilij Grossman ; a cura di Antony Beevor e Luba Vinogradova ; traduzione di Valentina Parisi

Milano : Adelphi, 2020

Gli Adelphi ; 607

Abstract: "Chi scrive ha il dovere di raccontare una verità tremenda, e chi legge ha il dovere civile di conoscerla, questa verità": attenendosi scrupolosamente a tale principio, a dispetto della censura e dei gravi rischi, Vasilij Grossman narrò in presa diretta le vicende del secondo conflitto mondiale sul fronte Est europeo. Era infatti inviato speciale di "Krasnaja zvezda" (Stella Rossa), il giornale dell'esercito sovietico che egli seguì per oltre mille giorni su quasi tutti i principali fronti di battaglia: l'Ucraina, la difesa di Mosca e l'assedio di Stalingrado, che fu il punto di svolta nelle sorti della guerra e diede origine a "Vita e destino". Benché fosse un tipico esponente dell'intelligencija moscovita, Grossman riuscì, grazie al suo coraggio e alla capacità di descrivere con singolare efficacia ed empatia la vita quotidiana dei combattenti, a conquistarsi la fiducia e l'ammirazione di chi lo leggeva, ufficiali e soldati da una parte, e dall'altra un vasto pubblico di cittadini e patrioti ansiosi di ricevere notizie autentiche, non contaminate dalla retorica ufficiale. Dei taccuini - di sorprendente qualità letteraria - che fornirono materia ai reportage di Grossman, e che escono ora per la prima volta dagli archivi russi, lo storico inglese Antony Beevor ci offre qui una vasta scelta, arricchita da articoli e lettere dello scrittore e da altre testimonianze coeve.

3 (2008): Progetto Russia
0 0 0
Libri Moderni

3 (2008): Progetto Russia : Putin-Medvedev, la strana coppia, dall'Unione Sovietica all'Unione russa? : come smembrare Ucraina e Georgia

Roma : Gruppo Editoriale L'espresso, 2008

Abstract:

Quaderni ucraini
0 0 0
Libri Moderni

Igort

Quaderni ucraini : le radici del conflitto : un reportage disegnato / Igort

Nuova ed.

Quartu Sant'Elena : Oblomov, 2020

Herriman

Abstract: «Al principio l'Ucraina era per me qualcosa di indistinto, una nuvola appartenente al firmamento sovietico. Poi ho cominciato a frequentarla e i nomi esotici che sentivo in casa sin dall'infanzia divennero paesaggi concreti. Come è stata la vita durante e dopo il comunismo da queste parti? Me lo domandavo sinceramente. Trascorsi due anni nei paesi dell'ex Unione Sovietica, fermando le persone. per strada e chiedendo a quegli sconosciuti di raccontarmi la loro storia. Mi resi conto in breve che la vita non era stata tenera, che molti di loro erano testimoni e sopravvissuti di un genocidio che ancora oggi fatica a essere ricordato.» (Igort)

Grandi giochi nel Caucaso
0 0 0
Libri Moderni

Grandi giochi nel Caucaso : Putin alla prova delle Olimpiadi di Soci fra Jihadismo interno e minacce saudite : e la rivolta ucraina sfida il Cremlino

Roma : Gruppo editoriale L'Espresso, 2014

Fa parte di: Limes : rivista italiana di geopolitica

Terre d'Oriente
0 0 0
Libri Moderni

Bergamaschi, Paolo

Terre d'Oriente : viaggio nell'Europa di passaggio tra crisi e nuovi equilibri / Paolo Bergamaschi ; prefazione di Giuseppe Sarcina

Formigine : Infinito, 2017

Orienti

Abstract: Con la crisi ucraina ha fatto irruzione sul palcoscenico della geopolitica un nuovo tipo di conflitto: la guerra ibrida. Crimea e Donbass rappresentano, forse, i primi esempi di guerra non dichiarata condotta da un Paese (la Russia) contro un altro utilizzando mezzi non convenzionali. La Crimea è stata annessa alla Federazione Russa mentre il Donbass si sta trasformando in un conflitto irrisolto a bassa intensità come quelli di Ossezia Meridionale e Abchazia in Georgia, Transnistria in Moldavia e Nagorno-Karabakh in Azerbaigian. Da più di vent’anni, dall’alba dell’indipendenza, Armenia, Azerbaigian, Georgia e Moldavia vivono in uno stato permanente di guerra-non-guerra che di fatto è un regime di sovranità limitata imposto da Mosca, cui ora si è aggiunta l’Ucraina. L’unico Paese del Partenariato Orientale ancora libero, per ora, da guerre è la Bielorussia del dittatore Lukashenko, legato a doppio filo con Putin. Guerra congelata, guerra di propaganda, guerra ibrida. La pace sembra un miraggio per le terre di mezzo schiacciate fra Unione europea e Unione economica euroasiatica.

The NATO handbook
0 0 0
Libri Moderni

NATO

The NATO handbook : why the Treaty was signed : what the Treaty Says : How NATO works / the North Atlantic Treaty Organization

London : Nato Information Service, 1952

Lettere da Kharkov
0 0 0
Libri Moderni

Lettere da Kharkov : la carestia in Ucraina e nel Caucaso del nord nei rapporti dei diplomatici italiani, 1932-33 / a cura di Andrea Graziosi

Torino : Einaudi, [1991]

Gli struzzi

Project Strength
0 0 0
Libri Moderni

Ferlito, Alessio - Ferlito, Alessio

Project Strength : per essere padroni dell'allenamento e non schiavi dei metodi / Alessio Ferlito

Brescia : Project Editions, 2016

Abstract: Questo libro di allenamento non vuole vendere nessun metodo, ma anzi essere un libro di metodi. L’obiettivo di questo libro è offrire una visione globale dell’allenamento della forza partendo da un’analisi delle più importanti scuole al mondo (Russia, Ucraina, Bulgaria, Kazakistan, America) per estrapolarne i principi e renderli applicabili da chiunque in qualunque contesto. Quale frequenza di allenamento è la migliore? Quale percentuale di carico devo utilizzare? Quante serie? Quante ripetizioni? Che esercizi devo scegliere? Come ottimizzare l’ipertrofia nell’allenamento della forza? Queste e molte altre sono le risposte che potrete trovare se il vostro obiettivo è quello di migliorare la vostra forza attraverso l’uso del bilanciere. Questo libro vuole essere un anello di congiunzione tra la teoria che potete trovare sui libri e la pratica sul campo di chi ha fatto dell’allenamento agnostico fella forza la propria principale passione.

8: Russia e Ucraina
0 0 0
Libri Moderni

UNESCO

8: Russia e Ucraina / Unesco - Milano : A. Mondadori, 2008

Russia, Bielorussia & Ucraina
0 0 0
Libri Moderni

Russia, Bielorussia & Ucraina

Milano : Il Sole 24 Ore, 2004

Insight guide

Abstract: La Insight Guides, oltre alle suggestive fotografie che riguardano momento di vita quotidiana, ha un apparato testuale che fornisce notizie sulla storia, la politica, la società e, soprattutto, la gente della Russia, della Bielorussia e dell'Ucraina. Nella guida si possono trovare precisazioni su: Mosca, sui tesori della Galleria Tretyakov e sul piacere di viaggiare lungo la Transiberiana. Il dettaglio delle carte topografiche mette in evidenza le località più importanti con adeguati rimandi nel testo alle numerose cartine a colori. Infine, le informazioni che la guida fornisce sono su: gli alberghi, i ristoranti e i numeri di telefono utili.