Community » Forum » Recensioni

Donne sull'orlo di una crisi di nervi [DVD]
0 1 0
Almodóvar, Pedro

Donne sull'orlo di una crisi di nervi [DVD]

[s.l.] : Eyescreen homevideo, c2005

Abstract: La doppiatrice Pepa, abbandonata dal collega Ivan , aspetta un bambino da lui. Mentre pensa al modo di riconquistare l'amante, riceve la visita di numerosi, bizzarri personaggi. Dopo aver visto Ivan tentare la fuga con un'altra donna, sceglierà di allevare da sola suo figlio.

955 Visite, 1 Messaggi

Sinossi:
Tramite un messaggio lasciato sulla segreteria telefonica, Pepa viene lasciata dal suo compagno di vita e di lavoro Iván, da cui – per di più – aspetta un figlio.
Seguiranno una serie di equivoci, tutti aventi luogo nella casa di Pepa stessa che, alla fine, riuscirà a ritrovare il suo Iván.
Ma sarà ancora convinta, dopo tutto ciò che è successo, di tornare con lui?

Punti di forza:
Film che, per i costumi e la scenografia, ricorda molto lo stile artistico bizzarro, eccentrico e surrealista di Salvador Dalí, con qualche rimando anche alla pop art di Andy Warhol.
Come affermò lo stesso regista, si tratta di “una commedia sofisticata, molto sentimentale. [...]
E l'allegria, ovviamente. [...] Perché da una commedia, di qualunque tipo essa sia, deve traspirare allegria.”

Punti deboli:
Trama “già vista e già sentita” (lui che non ha il coraggio di lasciare lei “faccia a faccia”, ma lo fa tramite telefono, lei che è incinta...), non così del tutto originale.
Quello di Almodóvar, inoltre, è un cinema atipico: piace o non piace.

Curiosità:
Molte scene ruotano attorno a telefoni (scagliati dalle finestre), messaggi lasciati in segreteria (per mettere la parola fine ad una relazione), ecc... Lo stesso regista, Pedro Almodóvar, lavorò per dodici anni in una compagnia telefonica.

...perché vederlo?
Perché si tratta di una pellicola con, al suo interno, un mix di citazioni: dalla sophisticated-comedy americana degli Anni ’40 all'influenza del brillante regista Billy Wilder, dal cinema classico alla cultura popolare (spot pubblicitari, tv, teatro da boulevard), dal sarcasmo sullo stile di Luis Buñuel fino a vere e proprie lezioni di cucina (tipico piatto andaluso, il gazpacho, condito con del sonnifero).
È semplicemente frizzante e piacevole, da guardare con ironia, con la consapevolezza che l'isteria è il fil rouge che accompagnerà tutta la commedia.

  • «
  • 1
  • »

3570 Messaggi in 2996 Discussioni di 555 utenti

Attualmente online: Ci sono 20 utenti online