Vedi tutti

Gli ultimi messaggi del Forum

Hitler - Shigeru Mizuki

Uno dei più grandi capolavori del maestro Shigeru Mizuki, che er la prima volta mette in una luce umana il protagonista di una delle pagine più oscure della nostra storia contemporanea. Utilissimo non sono per comprendere la poetica di questo autore fondamentale per la storia del fumetto giapponese ma anche come incredibile esempio di fumetto storico

Il capitalismo della sorveglianza - Shoshana Zuboff

Il libro in se è abbastanza un mattone ma come pochi altri sa spiegare i problemi fondamentali nati dalle recenti tecnologie che hanno reso possibile un controllo e un accumulo di dati in mano a singole organizzazioni private come mai era successo prima nella storia. Un libro fondamentale per capire i rischi legati al controllo sociale. Un libro paragonabile al Capitale di Marx o all'Azione Umana di Mises per quanto a fondo e con ricchezza di particolari e documentazione (tanto che l'indice dei riferimenti bibliografici è un decimo delle pagine del libro).

La magia del ritorno - Nicholas Sparks

La magia del ritorno, titolo che riassume perfettamente questo libro.
Un'incrocio di storie dettate dal destino ed è proprio per questo che sin da subito ci si immerge immediatamente nel racconto e con estrema semplicità ci si fa travolgere dai personaggi e i loro sentimenti.

inutili proteste per chiusura biblioteche

è sufficiente telefonare alla biblioteca(nel mio caso a Palazzo Costantini) e concordare un appuntamento per il ritiro dei libri pronti al prestito....come dicono alla Festa dell'Unità:s'accuntenten....

La colonna di fuoco - Ken Follett

Straordinario racconto di un periodo storico e religioso travagliato che ha coinvolto tutta l'Europa. Come sempre l'autore ha saputo raccontare con maestria e semplicità le difficoltà vissute dalla popolazione. Lettura scorrevole e coinvolgente, molto interessante.

Re: protesta

Buongiorno signora Patrizia, capiamo il suo dispiacere, tuttavia le biblioteche sono tenute a rispettare le disposizioni del DPCM.
Rimane possibile leggere grazie al prestito digitale.
Resti in contatto per essere aggiornata su eventuali novità.
Buona giornata
Paola

Superman - Dan Jurgens

Chiunque ha sempre pensato che Superman fosse invincibile , senza nulla in grado di distruggerlo, ma qui si dimostra il contrario dopo la sua morte alle pagine 176-177 (su 420). Il fatto che muoia così presto, prima della metà del volume fa capire che non è come la maggior parte dei fumetti d'azione o supereroistici ma che è concentrata soprattutto dopo la morte e sulle reazioni della gente comune e di chi gli stava più accanto , come Lois Lane o il nuovo personaggio introdotto solo per questo evento di Mitch,ragazzo che viene salvato da superman finchè veniva attaccato da Doomsday (ciò che lo ucciderà) . Non è una lettura facile , c'è una strana formazione della Justice League formata da personaggi poco noti :Ventosangue , Maxima , Ice , Booster gold e ovviamente superman e la storia sarà concentrata molto sul progetto Cadmus ( progetto di clonazione e rinascita) . Alcune parti sono inutili , come quella unica pagina in cui appare Lobo per me ingiustificata perchè non avrà progresso e non si collegerà assolutamente con la storia , e poi c'è Gangbuster ( secondo me il supereroe col costume/armatura peggiore fra tutti ) che non ha molto scopo e poi a nessuno piace . Le parti migliori sono ovviamente quelle con il padre che si prese cura di Clark Kent ,verso le ultime parti dentro al suo sogno che cerca di salvare e saverà suo figlio superman . Per i disegni non si può parlare perchè sono tanti disegnatori diversi , ognuno dal tratto spettacolare e a Pagina 300 un perfetto tributo a Jack Kirby ,il re dei fumetisti.

5stelle!

protesta

Accetto il nuovo dpcm e le misure preventive, ma non accetto la chiusura totale delle biblioteche, in cui se solo per ritiro e riconsegna non possono certo dare luogo ad assembramenti, ma offrono un servizio utile per tutti gli utenti, quasi indispensabile in mancanza di altri sfoghi culturali.

Manuale della qualita - a cura di Tito Conti, Piero De Risi

Uno dei migliori testi sulla qualità in circolazione, molto completo sotto numerosi punti di vista, seppur non attualissimo (ha già qualche anno), dà una ottima panoramica dell'evoluzione del tema negli ultimi venti/trent'anni, tratta anche in modo abbastanza esteso tematiche molto attuali quali la lean e la total quality, in modo pregevole. Gli autori sono dei nomi di rilevo nel campo, ed il libro appartiene alle collane del Sole 24 ore che rimangono sempre tomi di altissima livello ed attuali per quanto possibile. Un testo consigliatissmo per chi vuole approciare il tema da un punto di vista ampio e generale ( più mangeriale e getionale), anche se non molto applicativo o pratico ( a cui è bene rimendare ad altri testi).

Progetto per un cervello - W. Ross Ashby

Progetto per un cervello è un'eccellente libro per chi vuole approciare il tema della cibernetica applicata ai sistemi viventi. Vi si affrontano temi essenziali quali quello della complessità, dell'adattamento e delle sue differenti espressioni, della struttura degli esseri viventi e del loro modo di adattarsi, i tutto da un punto di vista estremamente genereale ed in quanto tale estendibile con facilità ad ambiti più generali. Si parte da elementi essenziali di teoria dei sistemi dinamici (di cui è meglio preferibilmente avere una preparazione a livello universitario, con conoscenze di analisi multivariabile ed equazioni differenziali vettoriali, sebben vi si in appendice un buon sunto, risulta di difficile lettura per un profano). Il libro fa un uso limitato di concetti matematici, il che ne fa una lettura accessibile anche per i non specialisti, ma alcuni concetti sono strettamente di natura logico matematica, e non sempre espressi con un linuaggio adeguato (la traduzione forse?) o di facile comprensione, anche per lettori avanzati. Fondamentali alcuni nuclei concettuali: adattamento come stabilità di un sistema dinamico, omeostasi come stabilità allargata, concetto di ultrastabilità, tempo di adattamento, diagrammi degli effetti immediati e degli effetti finali, ruolo essenziale della memoria e degli schemi di adattamento, adattamento e sua trasmissione come informazione, complessità e polistabilità verso capacità e rapidità di adattamento, concetto di feedback, teorema del veto (sulla stabilità delle parti e dell'insieme), LEGGE DELLA COMPLESSITA' NECESSARIA, analisi della realtà in termini di variabili e costanti o quasi costanti, distinzione fra variabili essenziali, continue e discrete o a scalino, importanza delle variabili a scalino per le capacità di adattamento. Consigliato a chi vuole approciare i temi della complessità, dei sistemi, cibernetica o anche dell'adattamento da un punto di vista ampio e generale. Meno consigliato a chi vuole approfondire la neurologia da un punto di vista sistemico, perchè riferentesi a conoscenze non molto attuali. Sebbene il testo sia abbastanza datato, il punto di vista molto teorico lo rende ancora abbastanza attuale. Anche se Ashby nasce come psicologo, il rigore matematico che usa (anche in altri suoi testi) ne conferma la validità scientifica, facendone uno dei pilastri delle cibernetica e delle scienze della complessità di cui rimane in ogni caso uno dei padri fondatori.

Progetto per un cervello - W. Ross Ashby

Progetto per un cervello è un'eccellente libro per chi vuole approciare il tema della cibernetica applicata ai sistemi viventi. Vi si affrontano temi essenziali quali quello della complessità, dell'adattamento e delle sue differenti espressioni, della struttura degli esseri viventi e del loro modo di adattarsi, i tutto da un punto di vista estremamente genereale ed in quanto tale estendibile con facilità ad ambiti più generali. Si parte da elementi essenziali di teoria dei sistemi dinamici (di cui è meglio preferibilmente avere una preparazione a livello universitario, con conoscenze di analisi multivariabile ed equazioni differenziali vettoriali, sebben vi si in appendice un buon sunto, risulta di difficile lettura per un profano). Il libro fa un uso limitato di concetti matematici, il che ne fa una lettura accessibile anche per i non specialisti, ma alcuni concetti sono strettamente di natura logico matematica, e non sempre espressi con un linuaggio adeguato (la traduzione forse?) o di facile comprensione, anche per lettori avanzati. Fondamentali alcuni nuclei concettuali: adattamento come stabilità di un sistema dinamico, omeostasi come stabilità allargata, concetto di ultrastabilità, tempo di adattamento, diagrammi degli effetti immediati e degli effetti finali, ruolo essenziale della memoria e degli schemi di adattamento, adattamento e sua trasmissione come informazione, complessità e polistabilità verso capacità e rapidità di adattamento, concetto di feedback, teorema del veto (sulla stabilità delle parti e dell'insieme), LEGGE DELLA COMPLESSITA' NECESSARIA, analisi della realtà in termini di variabili e costanti o quasi costanti, distinzione fra variabili essenziali, continue e discrete o a scalino, importanza delle variabili a scalino per le capacità di adattamento. Consigliato a chi vuole approciare i temi della complessità, dei sistemi, cibernetica o anche dell'adattamento da un punto di vista ampio e generale. Meno consigliato a chi vuole approfondire la neurologia da un punto di vista sistemico, perchè riferentesi a conoscenze non molto attuali. Sebbene il testo sia abbastanza datato, il punto di vista molto teorico lo rende ancora abbastanza attuale. Anche se Ashby nasce come psicologo, il rigore matematico che usa (anche in altri suoi testi) ne conferma la validità scientifica, facendone uno dei pilastri delle cibernetica e delle scienze della complessità di cui rimane in ogni caso uno dei padri fondatori.