Audiolibri per ragazzi

E' possibile raffinare la ricerca cliccando sui filtri proposti (nella colonna a sinistra), oppure utilizzando il box di ricerca veloce o la relativa ricerca avanzata.

Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Data 2008
× Soggetto Narrativa per ragazzi - Audiolibri
× Soggetto Temi: Mondi paralleli
Includi: tutti i seguenti filtri
× Soggetto Temi: Viaggio e viaggi

Trovati 3 documenti.

Mostra parametri
Le avventure di Tom Sawyer
0 0 0
Libri Moderni

Avallone, Giulia

Le avventure di Tom Sawyer / Mark Twain ; traduzione e adattamento di Giulia Avallone ; letto da Pierfrancesco Poggi

[S.l.] : Biancoenero, 2016

Raccontami

Abstract: Tom Sawyer immagina e vive davvero le sue avventure. Va su un'isola deserta, scopre un tesoro, si aggira per i cimiteri a notte fonda, smaschera un assassino. Riesce perfino ad assistere al suo funerale. Chi non vorrebbe essere compagno delle sue avventure? Letto da Pierfrancesco Poggi. Età di lettura: da 10 anni.

Il giro del mondo in 80 giorni
0 0 0
Libri Moderni

Casa, Fabrizio

Il giro del mondo in 80 giorni / Jules Verne ; traduzione e adattamento di Fabrizio Casa ; letto da Marco Franzelli

[S.l.] : Biancoenero, 2016

Abstract: «Signori, parto» disse Phileas Fogg. «Farò timbrare il passaporto coi visti, in modo che al mio ritorno possiate controllare l’itinerario. Ci vediamo tra 80 giorni, il 21 dicembre, esattamente alle 8 e 45 della sera, al club. Arrivederci.» Età di lettura: da 9 anni.

Viaggio al centro della terra [audioregistrazione]
0 0 0
Disco (CD)

Verne, Jules

Viaggio al centro della terra [audioregistrazione] / Jules Verne ; adattamento di Camilla De Bartolomeo ; letto da Paolo Sassanelli

Abstract: Otto Lidenbrock, rinomato professore di mineralogia di Amburgo, trova in un vecchio libro una pergamena contenente un messaggio cifrato scritto in caratteri runici. Il messaggio viene decifrato da Axel, nipote del professore: il testo, in latino, contiene le indicazioni per raggiungere il centro della Terra attraverso un vulcano, lo Snæffels in Islanda. Il manoscritto sarebbe opera di Arne Saknussemm, alchimista islandese del XVI secolo, che avrebbe effettivamente compiuto l’impresa lasciando vari segni nelle caverne in modo da facilitare il compito dei suoi successori. Otto decide di intraprendere il viaggio insieme ad Axel. Il viaggio è molto ricco di avventure e colpi di scena. Scendendo e salendo nelle immense cavità sotterranee i protagonisti trovano, oltre a molti preziosi e rari minerali, anche resti di animali preistorici. I viaggiatori arrivano poi in una grande “caverna”. Qui si trovano davanti ad un mare (ribattezzato "mare Lidenbrock") che provano ad attraversare su una zattera. Durante la traversata vengono quasi fatti naufragare da una terribile tempesta, che li fa approdare alla riva. Scesi dalla zattera osservano la bussola che segna la direzione sbagliata e credono di essere tornati al punto di partenza. Prima di ritentare la traversata decidono di esplorare la riva. I viaggiatori ritrovano a questo punto le tracce di Saknussemm con un segnale, ma il passaggio è bloccato da una frana. Cercano di farsi largo provocano un'esplosione, che ha però l'effetto di aprire una voragine che getta l'intero mare e la zattera con i tre sempre più in profondità fino poi a risalire all'interno di uno dei camini secondari di un vulcano in eruzione. Spinti dall'acqua bollente e dalla lava risalgono le cavità terrestri attraverso un condotto del magma e si ritrovano alle pendici dello Stromboli, vulcano delle Isole Eolie. Da qui torneranno ad Amburgo, per vie meno insolite. Il professore che nonostante la gloria e i premi ricevuti per la sua impresa, ancora non si capacita di come siano potuti risalire in superficie in un punto così distante dal previsto, fino alla scoperta, da parte del giovane Axel, che la bussola era impazzita durante la navigazione sotterranea a causa dei fenomeni magnetici durante la tempesta e che il mare Lidenbrock era stato attraversato completamente. La gioia del professore è tuttavia sorpassata da quella del giovanotto, che sta per sposare la bella Graüben, nipote del professore.