Vedi tutti

Gli ultimi messaggi del Forum

Una vita apparentemente perfetta - Michelle Hunziker

L'esperienza descritta da Michelle deve essere stata esilarante e destabilizzante allo stesso tempo. L'amore descritto nelle sue varie forme è difficile da capire e vivere, ma rimane sempre un punto di forza nella vita di chiunque, in questa storia è stato determinante. Sono felice per lei che ne è uscita e spero che la sua storia sia di aiuto ad altri. Lettura scorrevole e coinvolgente, in alcune parti commovente.

Niente di nuovo sul fronte occidentale - Erich Maria Remarque

Germania, 1916: Paolo Baümer, 18 anni, si arruola nell'esercito imperiale impegnato nei combattimenti del primo conflitto mondiale. Con lui ci sono tutti i suoi compagni di classe, convinti, chi più chi meno, da un professore, grande nazionalista romantico. Il racconto inizia dal fronte, da dove tutti i soldati guardano con nostalgia malinconica all'addestramento militare, ormai ricordo lontano, e alle loro vite precedenti, ora sogno appetibile anche per il più misero minatore. Paolo e i suoi compagni non sono più reclute spaventate, hanno imparato a riconoscere i suoni della guerra e ogni loro pensiero è rivolto all'immediato: "cibo", unica parola onnipresente. Cercando di vivere in piccole incursioni amorose e nelle partite a carte in trincea, tutti aspettano con ansia la licenza. Paolo la ottiene e torna. Torna ad una vita tanto sperata. Torna anche se per poco. Ma anche tornando la guerra lascia traccia e l'inutile ricerca a ciò che era prima è inutile. Remarque angoscia il lettore, ormai confuso quanto il protagonista, quel lettore che fino alla fine spera, come sperano i soldati. Ma spera in cosa? Nelle salsicce secche e nei fagioli bianchi del rancio, forse? No, spera in una voce di corridoio, spera nella pace. Fino alla fine, fino all'ottobre 1918, quando Paolo, consapevole soldato semplice, forse più responsabile di chi è più potente di lui, muore. Muore sereno, sotto un albero, con la speranza di diventare tipografo, come il soldato francese che ha ucciso. Per lui la pace non è mai arrivata.

L'uomo di gesso - C.J. Tudor

Inizio confuso, poi diventa più scorrevole. Affascinante l'idea dei disegni con i gessetti (chi di noi non ci ha mai giocato!) . Il protagonista diventa di per sé un thriller nel thriller. Nel complesso buono

Il maestro nuovo - Rob Buyea

Molto ricco di spunti x le discussioni in classe: parla di bullismo, emarginazione, abbandono, nostalgia, ma anche di amicizia vera e gentilezza. I ragazzi sono proprio così anche nelle classi delle nostre scuole, anche se non viene minimamente toccato il tema cyber che dilaga tra i nostri figli; i maestri così invece....sono doni rarissimi che non tutti abbiamo avuto la fortuna di avere.

Un giorno solo - Felicia Yap

Bellissima l’idea…..una storia intrigata di amore, tradimenti e colpi di scena…..
Finale veramente inaspettato…quando credi di aver capito tutto in anticipo l’autore di sorprende con il colpo di scena.

Sono sempre io - Jojo Moyes

Sono molto colpita dal susseguirsi di eventi vissuti da Louise, è proprio vero che per scoprire veramente se stessi bisogna allontanarsi da tutti. La vita è un soffio e deve essere assaporata per ogni suo momento prezioso. Commovente, sentimentale e in certi momenti ironico. I legami sono il centro del racconto della vita di tutti i giorni. Lettura scorrevole, coinvolgente e piacevole.